Una nottata movimentata

Erano già tre o quattro giorni che il mio schiavo personale era in astinenza. Per la sua indole il limite era già superato da un po’ e controllarsi stava diventando impossibile. Era facile capirlo dai messaggi che iniziavo a ricevere su whatsapp, sempre più sottomessi e frequenti. D’altronde non è che evitasse di farlo notare,…Continua la lettura di Una nottata movimentata